Peres-Fazio, ecco i due ripescaggi per la svolta

Peres-Fazio, ecco i due ripescaggi per la svolta

Bruno e Federico titolari come nel 2017 l’anno dell’ultima vittoria a Bergamo

di Redazione, @forzaroma

Stasera, a Bergamo farà freddo, a differenza di quell’afoso 20 agosto del 2017: esordio di Di Francesco sulla panchina della Roma, scrive Alessandro Angeloni su Il Messaggero.

Peres era titolare quel pomeriggio contro l’Atalanta e lo sarà (molto probabilmente) oggi. E Fazio prese il posto di Peres quel 20 agosto a Bergamo, a una decina di minuti dalla fine, alla fine la Roma esce con tre punti, fa gol Kolarov (su punizione), che stasera molto probabilmente verrà accantonato, per riabilitare Spinazzola, ex della Dea.

Peres e Fazio oggi sono due ripescati, mentre la stagione 2017/2018 l’hanno vissuta, chi più (l’argentino) e chi meno (il brasiliano), da protagonisti. Quella è stata l’annata della cavalcata Champions e del terzo posto in campionato.

Fazio non tocca campo dalla partita con la Spal. Stasera lì in centro si apre un portone, perché Mancini, con buone probabilità, verrà spostato a centrocampo. Fazio è il primo candidato a prendere il posto al fianco di Smalling, Cetin è ancora acerbo e Jesus è finito nel dimenticatoio.

Quella di stasera è la classica partita da dentro o fuori: in caso di sconfitta, la squadra di Fonseca sarebbe quinta a meno sei (con gli scontri diretti a sfavore, poi) dall’Atalanta. Peres, Fazio, Smalling, magari Kolarov a sorpresa, Dzeko, il tecnico portoghese – per ora – lascia da parte i giovani e punta sulla vecchia guardia, alla quale si è legato fin da subito e che adesso fatica ad abbandonare.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy