Per la difesa c’è Rudiger, l’erede di Boateng

Il tedesco classe 1993 arriva dallo Stoccarda. Gyomber in pole per fare il quarto, ma Sabatini prova il colpo Sakho

di Redazione, @forzaroma

Partito anche Yanga-Mbiwa, al Lione per 8 milioni più due di bonus, la Roma ha già trovato il suo sostituto. Antonio Rudiger, centrale difensivo dello Stoccarda e della nazionale tedesca. Come riportato nell’edizione odierna de “Il Messaggero”, reduce da un intervento in artroscopia al ginocchio, il tedesco sta terminando la fase di riabilitazione e dovrebbe essere a disposizione dopo la prima sosta del campionato. Chi lo conosce bene, come l’ex nazionale tedesco Gaudino, lo definisce «un primo Jerome Boateng, quando poi Jerome è cresciuto, ha fatto quel passo che manca ancora a Rudiger – spiega a TuttomercatowebNon è dunque un difensore alla Hummels, ossia uno che gioca la palla, che sa fare gioco. E’ un marcatore, che cerca di andare sempre davanti al centravanti. Deve crescere in mentalità».

Come quarto centrale Gyomber è in pole, ma Sabatini ha riallacciato i rapporti per Sakho del Liverpool e tiene calde le piste che portano a Nacho del Real Madrid, Vestengaard del Werdr Brema, Milosevic del Besiktas e Juan Jesus dell’Inter In partenza invece Cole e Destro, entrambi non convocati ieri per la presentazione della squadra. L’inglese è prossimo ad accettare la rescissione di contratto offertagli dalla Roma, ottenendo una ricca buonuscita. La sua partenza aprirebbe una porta all’arrivo di D’Ambrosio o Bruno Peres.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy