Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Il Messaggero

Pellegrini, una magia da capitano

Getty Images

Una punizione perfetta dopo un anno vissuto tra le critiche dei tifosi per la troppa imprecisione dai calci da fermo

Redazione

Lorenzo Pellegrini salva ancora una volta la Roma e José Mourinho. Non è un caso se al gol del 2-1 realizzato dal capitano giallorosso, il portoghese si sia lasciato andare a un urlo liberatorio dopo 78 minuti di tensione. Perdere o pareggiare contro il Cagliari sarebbe stato deleterio sia per la classifica che per la tenuta psicologica della squadra, scrive Gianluca Lengua su Il Messaggero. Ma quello che è diventato in poche settimane l’uomo di fiducia di Mou ci ha messo la firma per la quinta volta in campionato. Lo Special One da quando ha messo piede nella Capitale ha capito quanto Lorenzo fosse decisivo per il futuro del club: ha messo pressione al procuratore e alla società per stringere i tempi sulla firma del contratto e anche grazie a lui Lorenzo ha potuto legarsi a vita in giallorosso vivendo il resto della stagione con più serenità. Mourinho, a differenza di Fonseca che lo ha utilizzato fuori ruolo, ha capito immediatamente che poteva giocare più vicino alla porta per consentirgli di inventare con più semplicità ma anche di andare in gol. E così è stato ieri, su una punizione perfetta dopo un anno vissuto tra le critiche dei tifosi per la troppa imprecisione dai calci da fermo.