Osvaldo: la sua cessione ? sicura, anzi no

di finconsadmin

(Il Messaggero – M.Ferretti)?Fischiato prima e dopo la partita. Ma Dani Osvaldo, in rottura prolungata con l?ambiente, non ha fatto nulla, prima e dopo la gara contro il Pescara, per evitare che la gente romanista lo infilasse nel mirino della contestazione. A nulla gli valgono i dodici gol segnati in campionato; a nulla valgono (e forse varranno) le assicurazioni di maniera dei dirigenti di Trigoria (?Non ? sul mercato?): il destino del bizzoso italo-argentino ? gi? segnato. Sar? divorzio consensuale con la Roma, a fine stagione. A meno che non arrivi un allenatore che lo ponga al centro del suo progetto, rischiando magari l?impopolarit? (e, si dice, Max Allegri sarebbe disposto a provarci), e a patto anche che Osvaldo abbia ancora voglia di restare. Perch? le partenze, come gli arrivi, hanno bisogno di due s?.

 

 
LE IPOTESI -?Dani ? legato alla Roma da un contratto che scadr? soltanto nel giugno del 2016 e la sua valutazione (? stato pagato 15 milioni, bonus esclusi) ? – bene o male – la stessa di due estati fa. Ad abbassarla, se mai, non ? stato il suo rendimento (24 le reti firmate finora con la Roma), ma i suoi comportamenti. Quel neppur vago senso di anarchia che l?ha contraddistinto fin dal giorno del suo primo sbarco a Trigoria, e che via via l?ha allontanato dal cuore della gente romanista. Nonostante il suo carattere fosforescente, non mancano gli ammiratori. Dani piace, di sicuro, a Juventus, Fiorentina, Tottenham e Napoli. Squadre ambiziose, piazze importanti. E, allora, ci si chiede: possibile che uno come lui farebbe comodo a tutti questi club e non sia pi? utile per la Roma? ? evidente, perci?, che non sar? una cessione tecnica, se cessione ci sar?. Ecco perch?, a patto che Dani non voglia assolutamente cambiare aria, la societ? dovrebbe mostrarsi forte, irremovibile di fronte all?ipotesi di una sua partenza. Perch? il discorso, alla fine, ? sempre lo stesso: se uno sotto contratto va via, ? perch? la societ? l?ha voluto far andare via.

 

 
L?ALTERNATIVA -?La Roma nella passata estate ha acquistato Mattia Destro, e non l?ha pagato poco, pur avendo preso dodici mesi prima Osvaldo, pagato anche lui un sacco di soldi. Zdenek Zeman sosteneva che i due non possono giocare insieme, suggerendo – di fatto – la via d?uscita per il prossimo mercato. Se la Roma crede davvero in Destro, continuare a mantenere in vita un duello cos? delicato con Osvaldo non avrebbe senso, e non gioverebbe a nessuno. O resta Osvaldo oppure l?acquisto di Destro non aveva senso. Potrebbe trovarlo il nuovo tecnico. per?…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy