Non c’è pace in infermeria. Paredes ko per 15 giorni

Dopo la difesa, la tegola infortuni cade sul centrocampo: l’argentino salterà la trasferta di Bergamo. Chiesti gli “straordinari” a De Rossi

di Redazione, @forzaroma

La maledizione degli infortuni continua a cadere su Luciano Spalletti e sulla Roma:dopo il reparto difensivo, che con l’Atalanta sarà parzialmente recuperato grazie ai recuperi di Manolas e Palmieri, ora è il turno del centrocampo. Paredes ieri pomeriggio si è sottoposto a una risonanza magnetica che ha evidenziato una lesione parziale del compartimento legamentoso esterno della caviglia destra rimediata contro il Bologna e che lo terrà fuori per circa 15 giorni, per rientrare poi in Europa League con il Viktoria Plezen. Come sottolineato dall’edizione odierna del Messaggero, in mezzo al campo, al rientro con l’Atalanta, gli uomini saranno contati con De Rossi che dovrà stringere i denti e caricarsi sulle spalle il reparto.

Il numero 16 giallorosso da inizio stagione ha totalizzato 13 presenze, saltando solo Udinese e Crotone e dimostrando di aver trovato una forma invidiabile. Non possono dire lo stesso Strootman e Nainggolan: l’olandese dopo i problemi di lombalgia non è ancora ai suoi livelli e anche Radja non è ancora al suo livello ottimale, come dimostra la mancata convocazione tra le fila del Belgio. Il c.t. del Belgio Martinez,a tal proposito, ha spiegato: «Deve essere paziente, mostrarsi più forte e più in forma per tornare in nazionale. Nessuno avrà un regalo in base al nome che porta sulle spalle». In attacco la situazione è più stabile con Totti prossimo al rientro dopo lo stop per il problema muscolare alla coscia e Dzeko è entrato nella top 10 della classifica dei giocatori più decisivi d’Europa stilata dal Financial Times conquistando l’ottavo posto. L’allenatore ha concesso due giorni di riposo utili a riacquistare le energie in vista di Bergamo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy