Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Il Messaggero

Non c’è in giro un altro Josè

Getty Images

Mourinho è l'unico accettabile per sperare di far ripartire una piazza come Roma

Redazione

Non c'è bisogno di drammatizzare. La Coppa Italia è andata. La squadra non ha molte possibilità contro quelle che la procedono in classifica? E' possibile, scrive Paolo Liguori su Il Messaggero nella sua rubrica 'Curva Sud', però per emettere un giudizio serio bisogna considerare alcune questioni: 1) Nel calcio contano tre fattori che devono andare in sintonia: la società, i giocatori e la parte tecnica. Dei giocatori sappiamo tutto. La rosa potrebbe migliorare ma il livello è buono con alcune punte alte. 2) Di Mourinho abbiamo capito tutto. È l'unico accettabile per sperare di far ripartire una piazza come Roma. Non solo è uno dei più bravi in circolazione in Europa ma l'unico disponibile con un nome di un certo livello per una piazza così. Dopo la perfetta tempesta Pallotta-Baldini un altro sarebbe spazzato via. 3) Il peso della proprietà. Mou non può essere lasciato solo a fronteggiare le volubili e incoerenti decisioni arbitrali. Altre società lo affrontano con piglio diverso. Anche oggi contro il Sassuolo forte in cerca di vincere è una sfida da accettare e vincere.