Nainggolan: «Adesso è meglio guardarsi alle spalle»

“Bisogna lavorare molto e riprenderci in fretta. Anche perchè la squadra di Benitez è molto pericolosa e può recuperare lo svantaggio”

di Redazione, @forzaroma

«Adesso dobbiamo solo guardarci alle spalle». Nainggolan non può negare l’evidenza. La Roma ha 11 punti in meno di un anno fa, dopo 26 gare, e soprattutto vede più da vicino le inseguitrici che la capolista. Basta pensare che nel torneo scorso il Napoli terzo era a meno 9 e quindi il secondo posto era al sicuro a 12 giornate dal traguardo. «Bisogna lavorare molto e riprenderci in fretta. Anche perchè la squadra di Benitez è molto pericolosa e può recuperare lo svantaggio». Il centrocampista belga salterà la partita di lunedì prossimo, il monday night contro la Sampdoria all’Olimpico: diffidato, ha ricevuto contro il Chievo l’ennesimo giallo che gli costerà la squalifica. Radja non cerca alibi, anche se sottolinea la difficoltà di fare la partita sul terreno del Bentegodi: «Il campo era molto secco, non riuscivamo a giocare come volevamo. Il Chievo ci ha sorpreso con il pressing. Comunque c’è poco da aggiungere: non abbiamo certo fatto una bella partita». Chiude con una precisazione legata al contrasto con Mattiello: «In scivolata sono andato deciso sulla palla e anche lui. Gli è rimasta la gamba sotto. Non ho mai fatto un intervento per fare male».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy