Monchi lavora già per l’estate. Mancini e Bennacer a giugno

Per il difensore dell’Atalanta il ds giallorosso è in prima fila m a Bergamo non sono disposti a privarsene ora

di Redazione, @forzaroma

Monchi ha le idee chiare su quello che potrebbe fare (un centrocampista e un difensore, in caso di cessione di Marcano) ma per muoversi, vuole attendere il momento giusto, scrive Stefano Carina su Il Messaggero. O meglio: l’occasione giusta.

Poteva essere Herrera ma il Porto ha rifiutato i 5 milioni offerti per il messicano in scadenza a giugno. Si cerca quindi un calciatore per il quale valga la pena muoversi, investire in anticipo rispetto all’estate, utilizzando la formula del prestito con diritto di riscatto.

È chiaro che regalare adesso a Di Francesco i rinforzi, aiuterebbe sia il tecnico che gli stessi giocatori. Le leggi del mercato, però, soprattutto quando ci si deve muovere con un budget minimo, rimangono quelle: le occasioni, se arrivano, lo fanno quasi sempre last-minute. Bisogna dunque attendersi un gennaio molto lungo. Diversi nomi usciti sinora per il centrocampo (tra questi Bennacer, Traore e Meite), hanno trovato conferme off record. I club di apparenza però non sono disposti a privarsene ora, se non a valutazioni e formule di pagamento che la Roma non prende in considerazione. Discorso quindi rimandato a giugno. Come per il difensore Mancini, per il quale Monchi è in prima fila.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy