Mazzarri: “Contro una corazzata, ma i pronostici si ribaltano”

Mazzarri: “Contro una corazzata, ma i pronostici si ribaltano”

Il tecnico del Torino: “Tutti ci danno poche speranze,ma io ho caricato i giocatori”

di Redazione, @forzaroma

Otto assenze tra squalifiche e infortuni, Laxalt convocato ma a mezzo servizio, decimo posto in classifica e un punto nelle ultime due partite.Walter Mazzarri avrebbe festeggiato volentieri in un altro modo i due anni (ieri) sulla panchina del Toro, e intanto non vede l’ora di gettarsi alle spalle un 2019 poco entusiasmante per riprendere la corsa verso l’Europa, scrive Alberto Mauro su Il Messaggero.

Se Dio vuole il 2019 è finito – la preghiera del tecnico granata –  ne abbiamo passate troppe, sono abituato a guardare le prestazioni ma dentro le partite ci sono episodi che possono fare la differenza. Non ci siamo mai pianti addosso,ma ancora una volta abbiamo ancora tante defezioni. La Roma è una corazzata, ha grandissimo campioni e sulla carta è una trasferta proibitiva. Ma credo che pronostici e statistiche possono essere sovvertiti: tocco ferro, spero in una prestazione in linea con il piccolo filotto prima del grande scivolone con la Spal: ancorami brucia. Tutti ci danno poche speranze,ma io ho caricato i giocatori pensando proprio a questo“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy