Malcom, quando la vita è una questione di scelte (sbagliate)

L’ex Bordeaux, che il Barça ha scippato clamorosamente alla Roma, non rientra nei piani dell’allenatore Valverde

di Redazione, @forzaroma

C’è chi lo attribuisce ad una questione di Karma. Altri se la cavano più semplicemente bollandolo come un acquisto sbagliato. Fatto sta che Filipe Silva de Oliveira, in arte Malcom – brasiliano che il Barça ha scippato clamorosamente alla Roma – è diventato un caso, scrive Stefano Carina su Il Messaggero. Il titolo del quotidiano As di qualche giorno fa era eloquente: “41 milioni, 25 minuti”.  Tanto ha giocato sinora l’esterno offensivo. L’ex Bordeaux non rientra nei piani dell’allenatore Valverde.

L’attaccante per ora trova rifugio nella fede. Nei giorni scorsi, dopo una delle tante esclusioni, ha pubblicato sul proprio profilo instagram una citazione della Bibbia: “Quando anche dovessi camminare nella valle dell’ombra della morte, io non temerei alcun male, perché tu sei con me”. Contro il Valencia il tecnico non lo ha nemmeno convocato, spedendolo in tribuna. In estate Di Francesco lo riteneva “perfetto” per il suo 4-3-3. Ora però la Roma ha trovato il suo equilibrio virando sul 4-2-3-1 e soltanto accennare alla possibilità di tornare sul brasiliano – dopo il voltafaccia del ragazzo e del suo entourage – viene considerata a Trigoria una battuta di cattivo gusto.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. encat - 2 anni fa

    ci ha snobbato? Bene, che si arrangi adesso

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy