Liverpool, condannato ultrà romanista

Il giovane ha ammesso davanti ai giudici inglesi di aver aggredito il tifoso dei Reds, Sean Cox

di Redazione, @forzaroma

Simone Mastrelli, il tifoso giallorosso arrestato per un brutale pestaggio fuori dello stadio a Liverpool quasi un anno fa, è stato condannato a tre anni e mezzo di carcere, come riporta Marco De Risi su Il Messaggero.

E’ stato lui ad ammettere davanti ai giudici inglesi di aver aggredito il tifoso dei Reds, Sean Cox all’sterno dello stadio di Anfield in occasione della sfida di Champions League tra i Reds ed i giallorossi. Il tifoso del Liverpool fu colpito più volte con la fibbia di una cinta alla testa: è stato in coma per mesi e ancora oggi si trova in gravi condizioni. La polizia inglese si è avvalsa dell’aiuto di quella italiana e soprattutto romana.  Mastrelli è stato arrestato in Italia a gennaio e poi estradato in Inghilterra.

Un altro tifoso della Roma, Filippo Lombardi, 21 anni, è stato condannato lo scorso anno a tre anni per violazioni dell’ordine pubblico in relazione agli incidenti di quel giorno, ma è stato scagionato dall’avere preso parte al pestaggio di Cox. Anche un terzo tifoso giallorosso, Daniele Sciusco, 29 anni, ha ammesso di aver partecipato agli incidenti: condannato a due anni e mezzo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy