Le strane dimissioni di Baldini: colpa di Totti

La decisione ha colto di sorpresa i vertici della società. “È parola di Capitano, non vedo come possa discuterla” ha detto l’ex dg

di Redazione, @forzaroma

Franco Baldini si è dimesso dal comitato esecutivo della Roma, pur restando consulente. L’indiscrezione ha fatto in pochi minuti il giro della Capitale, come riporta Gianluca Lengua su Il Messaggero, e colto di sorpresa i vertici della società. Secco Pallotta che ci chiede: “Veramente?”.

Ma a cosa sarebbero dovute le dimissioni del fido consulente del presidente? A Francesco Totti e alle rivelazioni pubblicate sulla sua biografia, nella quale conferma che dietro il suo addio al calcio ci sarebbe stata la mano dell’ex dg: “Ho sostenuto Spalletti perché sapevo che la pensava come me. Del resto sappiamo tutti che in queste ultime stagioni la tua presenza è stata un peso per la Roma. Vedrai che la prossima stagione la Roma, liberata da una presenza così ingombrante, aprirà un nuovo capitolo della sua storia”, sono le parole dal dirigente pronunciate a Totti e pubblicate sul libro “Un Capitano”. Francesco replica: “Vorrei fare il vice presidente. Vorrei essere il più alto in grado a Trigoria”. La risposta di Baldini: “Non ti serve, tu sei Totti ed è l’ora che cominci a renderti utile in un altro modo”.

Appreso questo passaggio del libro, Franco avrebbe immediatamente rassegnato le dimissioni: “È parola di Capitano, non vedo come possa discuterla con la minima speranza di seminare almeno un dubbio”, ha detto a “Il Romanista”. I dubbi dopo questo polverone, invece, vengono sul futuro di Totti alla Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy