La Var non porta alla sufficienza Makkelie

La Var non porta alla sufficienza Makkelie

Il direttore di gara si era perso un fallo di mano di Pepe al vertice dell’ area del Porto

di Redazione, @forzaroma

Il primo intervento della Var stile Champions si registra a Roma ed è un silent check, scrive Roberto Avvantaggiato su Il Messaggero.

Per un fallo di mano di Pepe al vertice dell’ area del Porto (che Makkelie si perde del tutto…), rivisto al video dal Var van Boekel ma che non può essere revisionato perché il contatto (che avviene qualche centimetro fuori dall’area) era sanzionabile con un calcio di punizione e non con il rigore.

Altri check via audio per Makkelie (prestazione non sufficiente) sul 2-0 e sul 2-1,per le posizioni dei due marcatori, che al controllo Var risultano entrambi regolari. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy