La Uefa vuole le Coppe con il pubblico. Il ritorno degli ottavi nelle sedi previste

Si studiano le mosse per un’apertura parziale ai tifosi sugli spalti per garantire un po’ di tifo

di Redazione, @forzaroma

Ottavi nelle sedi designate, final eight in una “bolla” stile Nba e, soprattutto, stadi parzialmente aperti per garantire un po’ di tifo per le fasi calde di Champions ed Europa League.

Sono le direttive lungo le quali si sta muovendo la Uefa che punta a giocare con un minimo di pubblico negli stadi le fasi finali delle coppe europee, come riporta Il Messaggero.

Questo ovviamente sarà un fattore importante, se non decisivo, nella scelta delle sedi che dovrà prendere il Comitato esecutivo del prossimo 17 giugno, al posto di Istanbul e Danzica. Al momento, la capitale portoghese Lisbona è considerata la soluzione più concreta per ospitare la Final Eight di Champions, mentre per l’Europa League si pensa a Francoforte e ad altre tre città della Germania. Gli ottavi si disputeranno nelle sedi previste, e non come prospettato in sede unica

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy