La tifoseria contro Pallotta e i dirigenti

In curva Nord è apparso lo striscione “Il business è finito, andate in pace”

di Redazione, @forzaroma

Per la prima volta da quando Eusebio Di Francesco allena la Roma, lo stadio Olimpico ha contestato squadra, presidente e dirigenti. I cori contro Jim Pallotta sono cominciati già un’ora prima del fischio d’inizio: la Curva Sud compatta si è scagliata contro il bostoniano per via delle recenti dichiarazioni rilasciate, come scrive Gianluca Lengua su Il Messaggero.

I tifosi, per sottolineare il forte legame tra il presidente della Roma e il business, hanno stampato la banconota da un dollaro con la faccia di Pallotta al posto di George Washington. In tribuna Monte Mario sette tifosi hanno indossato una maglietta con la scritta “vendesi per informazioni giocatori a scelta”, mentre in curva Nord è apparso lo striscione “Il business è finito, andate in pace”. L’unico a non essere fischiato è stato Di Francesco. A dimostrazione che la gente ha capito che le responsabilità sono altrove. Nessuno sconto neanche al direttore generale Mauro Baldissoni e alla squadra.

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. noel - 3 anni fa

    Il vero guaio della Roma, e lo dico a malincuore, e` il nostro Presidente: a me sembra di avere paura di atterrare a Roma e poi la sua politica di plusvalenze stagione dopo stagione, sta danneggiando la squadra, la societa` e l’ambiente romanista.

    Se non si cambia aria, non voleremo mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. delgottardo.vincenz_820 - 3 anni fa

    La scusa dello stadio e finita e pallotta tutto questo tempo a fatto finta do volerlo ma non aveva nessuna intenzione di pprtare avanti il progetto e cpmplice i politici che gli anno tenuto gioco con i vari rinvii ora vuole vendere i big e andare via meno male era meglio la roma di viola e sensi o addirittura di anzalone che questa pagliacciata degli americani

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy