La Roma frena, la Champions può attendere

La Roma frena, la Champions può attendere

Squadra in campo a Trigoria, Fonseca opta ancora per un lavoro individuale

di Redazione, @forzaroma

Liberi ma non troppo. Ancora una volta a Trigoria hanno deciso di rimandare le sedute collettive, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.

O meglio, ieri qualche esercitazione di gruppo con il pallone – come prevede il nuovo protocollo a pagina 5 che parla espressamente di esercizi di “tecnica individuale e di gruppo” – è stata effettuata, preferendo però mantenere il distanziamento sociale.

La Roma, essendo stata presa dal Cts come data di riferimento per la ripresa degli allenamenti collettivi il 18 maggio ed avendo rispettato rigorosamente le richieste logistiche e a livello sanitario, ritiene di poter iniziare questa ‘fase successiva’ già domani.Ma ieri sera ancora non era certa della possibilità. Oggi, sfruttando il giorno di riposo concesso da Fonseca alla squadra, si attende il via libera.

La ripresa è fissata comunque per domani mattina. L’obiettivo è farsi trovare pronti più o meno tra un mese, quando il campionato ripartirà. Con quale formula, è ancora da vedere. Di certo l’ipotesi dei playoff non viene accantonata a priori da Veretout: “Se viene scelta, perché no – ha raccontato al quotidiano le Parisien – Anche se a mio parere, la soluzione migliore sarebbe quella di giocare le ultime 12 partite. Ci adatteremo. Abbiamo anche in testa l’Europa League con un doppio confronto contro il Siviglia. Non partire per la Spagna a marzo è stata la decisione più saggia. Non come quella di far disputare Atalanta-Valencia a Bergamo…Totalmente irragionevole, è stata pura follia aver permesso al pubblico di assistere a quella gara“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy