La Roma all’ultima chance

I giallorossi devono andare avanti nell’Europa League e puntare a vincerla

di Redazione, @forzaroma

Il 7° posto in campionato e l’eliminazione dalla Coppa Italia inquadrano perfettamente la situazione della Roma: l’obiettivo della stagione è ormai solo l’Europa League, scrive Ugo Trani su Il Messaggero.

Unico come lo è il club dei Friedkin a rappresentare l’Italia nelle coppe continentali. La tappa di Amsterdam, stasera l’andata dei quarti contro l’Ajax, diventa cruciale. I giallorossi devono andare avanti nella competizione e puntare a vincerla: sarebbe il percorso più breve per partecipare alla prossima Champions che ha la priorità sul valore economico (già incassati 14,58 milioni) e sull’immagine internazionale.

I giocatori sono motivati e fiduciosi. Sarà difficile per noi ma anche per loro. Servirà la partita perfetta” ammette Fonseca che tiene lontane le tensioni interne degli ultimi giorni e, se possibile, anche i suoi possibili eredi.

Saranno 2 partite equilibrate, si deciderà tutto nella seconda” avverte il portoghese. Che esalta l’attacco di ten Hag: “L’Ajax è fortissimo, nelle intenzioni somiglia al Sassuolo, ovviamente con giocatori diversi ma ad esempio sono simili nella prima fase di costruzione. Dovremo essere concentrati. Il Sassuolo ha avuto merito in molti momenti, l’importante è non commettere gli errori di sabato, specie in difesa visto che loro davanti sono i migliori in Europa. Parlare dopo è sempre facile, io comunque rifarei tutte le scelte e prenderei le stesse decisioni per il gruppo“.

L’Ajax non perde dal 9 dicembre. A batterla proprio un’italiana: l’Atalanta l’ha eliminata, gol di Muriel, nella prima fase dalla Champions e spinta ai sedicesimi di Europa League. In casa stenta da 18 anni contro le squadre del nostro campionato. Da 10 partite (6 pari e 4 sconfitte), oltre ai nerazzurri di Gasperini, hanno vinto ad Amsterdam anche il Milan e la Juve. E pareggiato, come loro, pure l’Inter e la Fiorentina. L’ultima sconfitta di una italiana all’ArenA, il 12 dicembre del 2002, è stata quella della Roma di Capello, in Champions: 2-1, reti di Ibrahimovic, Litmanen e Batistuta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy