La parola passa all’inevitabile mercato

L’organico, lo hanno dimostrato le prime 19 partite di campionato, ha bisogno di diverse migliorie

di Redazione, @forzaroma

Nove punti nelle ultime quattro partite (tre successi e la sconfitta in casa della Juventus), media 2,25 punti a gara. Se la Roma avesse mantenuto questo passo per tutto il girone d’andata, scrive Mimmo Ferretti su Il Messaggero, oggi avrebbe 42 punti o giù di lì. E nessuno, neppure la classifica, avrebbe avuto qualcosa da ridire.

Questo per dire che la Roma sta ancora pagando una serie infinita di errori commessi nella prima parte del campionato. Errori che hanno una spiegazione, non una giustificazione ricordando le vergogne via via accumulate sia all’Olimpico che in trasferta.

Con l’umore di James Pallotta non si può mai andare sul sicuro, ma ipotizzare oggi l’esonero di Di Francesco durante la sosta appare molto lontano dalla realtà se non addirittura impensabile. La sosta, se mai, dovrà servire al ds Monchi per dare una sistematina all’organico che, lo hanno dimostrato le prime 19 partite di campionato, ha bisogno di diverse migliorie.

Mercato inevitabile”, il virgolettato di Di Francesco. Intanto, la Roma si gode un Cristante sempre più in linea con le tante cose belle che avevano accompagnato il suo costoso arrivo nella Capitale. Oggi, l’ex atalantino riesce ad abbinare la qualità alla quantità, dando un contributo sostanzioso alla causa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy