Kumbulla: “Mi ispiro a van Dijk, ma quel Covid…”

Il difensore giallorosso: “Il virus ha decisamente cambiato la mia stagione”

di Redazione, @forzaroma

Marash Kumbulla è atterrato ieri a Fiumicino, dopo aver lasciato il ritiro dell’Albania per un infortunio al menisco,  per svolgere le visite di controllo a Villa Stuart: appuntamento rimandato, l’articolazione è ancora troppo infiammata.

Il responso arriverà al massimo nel giro di 48 ore, scrive Gianluca Lengua su Il Messaggero. Il difensore si è detto tranquillo, anche se la sua stagione è stata caratterizzata da un rendimento altalenante dovuto anche al contagio da Coronavirus.

Lo ha specificato lui stesso in un’intervista al Daily Telegraph: “Il mio difensore preferito è Virgil van Dijk, guardarlo è fonte di ispirazione. Covid? Il primo giorno mi sentivo stanco, senza altri sintomi. Ma quando torni al campo d’allenamento dopo il coronavirus non è facile. Hai bisogno di ricominciare a correre e non è facile farlo ad alta intensità. Ha decisamente cambiato la mia stagione, la prima partita dopo il Covid mi sentivo molto stanco”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy