Kalinic è l’oggetto misterioso e rischia il taglio

Kalinic è l’oggetto misterioso e rischia il taglio

L’ex viola, pur racimolando tre convocazioni consecutive a Istanbul, Verona e Milano, non è mai sceso in campo

di Redazione, @forzaroma

“Il gioco di Fonseca è perfetto per me”.Era il 2o ttobre, vigilia del match con il Wolfsberger: chissà se Kalinic la pensa ancora allo stesso modo, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.

O magari nel frattempo a cambiare idea è stato il tecnico perché dopo l’infortunio patito lo scorso 20 ottobre a Genova che lo ha tenuto fuori per una quarantina di giorni, l’ex viola – pur racimolando tre convocazioni consecutive a Istanbul, Verona e Milano -non è mai sceso in campo.

Ha lasciato stupiti soprattutto la sua esclusione venerdì a San Siro, quando Dzeko è partito inizialmente dalla panchina

La domanda è dunque d’obbligo: se Kalinic non viene impiegato quando Edin non sta bene, quando gioca?

A Roma qualche chance Kalinic l’ha avuta, sprecandola. Il 19 settembre contro il Basaksehir sbaglia due palle-gol;sei giorni dopo,sotto misura fallisce il pari tirando su Gollini (Atalanta).

Gennaio è alle porte e Petrachi, per ora, non ha un budget a disposizione. Ma se Florenzi e Jesus dovessero partire,anche le riflessioni su Kalinic potrebbero cambiare.

0 Commenta qui


Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy