Il senso del campionato in una strana sfida Capitale

Il senso del campionato in una strana sfida Capitale

Lazio e Roma arrivano in maniera diversa al derby di sabato prossimo. Con posizioni e risvolti differenti, Inzaghi e Di Francesco si giocano molto

di Redazione, @forzaroma

Quattro vittorie consecutive (cinque considerando anche l’Europa League), la consapevolezza di una rosa profonda e una squadra che cresce in maturità. Un successo scaccia incubi, quattro reti fatte senza subirne e una migliore applicazione di tutti i calciatori. Lazio e Roma arrivano così al derby di sabato prossimo, come scrive Massimo Caputi su Il Messaggero. La squadra di Inzaghi si presenta indubbiamente meglio: forte della migliore classifica, sicura della propria identità tattica, convinta di recitare un ruolo importante nel campionato. La Roma, seppur rinfrancata dalla vittoria contro il Frosinone, ha ancora tanti dubbi da sciogliere: comprendere il proprio effettivo valore, scegliere gli uomini e l’assetto tattico migliori.

La gara di ieri è stato un passo in avanti per non cadere nella crisi più profonda, di certo non può certificare che il peggio sia già alle spalle. Con posizioni e risvolti differenti, Inzaghi e Di Francesco si giocano molto, qualcosa in più il tecnico della Roma. Il derby non sarà mai una partita come le altre e spesso condiziona, nel bene e nel male, una stagione. Quello di sabato è un vero esame per entrambe.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy