Il dopo Luis Enrique parla italiano Prandelli lancia messaggi a Baldini

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – U.Trani) – Domani sera Roma-Catania non sarà solo l’ultima gara dei giallorossi all’Olimpico, ma anche la sintesi di passato, presente e futuro.

Torna Vincenzo Montella che l’anno scorso ha lasciato il posto a Luis Enrique. Saluta l’asturiano che Baldini vorrebbe pure l’anno prossimo a Trigoria e che invece, a sentire Sabatini, andrà via dopo la partita di Cesena del 13 maggio. E il suo successore, su indicazione del ds romanista, potrebbe essere proprio l’Aeroplanino. L’obiettivo dei dirigenti giallorossi è di far vivere serenamente a Luis Enrique quelle che dovrebbero essere le sue ultime giornate a Trigoria. Baldini e Sabatini, però, si sono attivati da un paio di settimane per individuare il sostituto dell’asturiano.

Prevale la pista italiana, su suggerimento del ds, anche se entrambi hanno avuto contatti con André Villas Boas, l’anno scorso prima scelta del dg. Il portoghese è stimato, ma il flop al Chelsea non lo aiuta e affievolisce la sua candidatura. Sabatini e l’ad Claudio Fenucci stanno insistendo con Baldini per prendere un tecnico di casa nostra. Il fatto curioso è che i nomi, compreso quello di Villas Boas, fatti in questi giorni dai dirigenti a Trigoria sono gli stessi che Massimo Moratti ha in testa per l’Inter: Cesare Prandelli e Vincenzo Montella.[…]

L’unico allenatore sul quale la Roma non ha la concorrenza dell’Inter è Massimiliano Allegri: avvicinato pochi giorni fa, il tecnico del Milan, blindato fino al 30 giugno del 2014, ora pensa solo alla corsa scudetto, riaperta mercoledì sera. Prandelli non si nasconde: «Mi manca tanto il lavoro quotidiano in campo, anche se la qualità della mia vita è migliorata moltissimo». Proprio per questo il cittì azzurro, pur avendo un contratto con la Figc sino al 30 giugno del 2014, non esclude che dopo Euro 2012 possa tornare in un club[…]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy