?Il derby va anticipato serve tranquillit??

di finconsadmin

(Il Messaggero – U.Trani) –?L?Evento ? inedito per la capitale e quindi da allestire alla perfezione. Ma che ancora non si sappia quando si giocher? il derby di Coppa Italia ? quantomeno assurdo. Bisogna aspettare.

 

Magari fino a venerd? prossimo, anche se la fumata bianca ? attesa entro mercoled?, per far partire la complessa macchina organizzativa. Si lavora sulla data e sull?orario. Non c?? l?intesa. Il Campidoglio preme per spostare il giorno: non vuole il match domenica 26 maggio, come previsto dal calendario, per la concomitanza con le elezioni comunali. La Prefettura si associa. E insiste: no in notturna. Nella riunione dell?Osservatorio di gioved?, presenti Lega calcio, Figc, Coni, questura, carabinieri, Lazio e Roma, l?indicazione invece ? stata quella di confermare la data del 26, con la disponibilit? ad anticipare il calcio di inizio alle ore 17. Declinato dai due club l?invito della Cina per farlo disputare a Pechino.

 

 

LA POSIZIONE DEL CAMPIDOGLIO


Il sindaco Gianni Alemanno non cambia idea: ?Considerando l?impegno per le elezioni e che c?? un derby in cui in precedenza c?? stato anche qualche brutto episodio, ho detto al ministro degli Interni e al prefetto che sarebbe importante anticipare di una settimana la partita?. Impossibile. C?? Roma-Napoli, ultima di campionato. Il sindaco ne prende atto. E, a questo punto, vota per il pomeriggio: ?Sarebbe un atto di buon senso. Certi orari servono a creare attenzione su partite che sono meno appetibili: un derby non ne ha bisogno e pu? essere fatto anche in orari pi? gestibili. Tutto si pu? fare e sicuramente le nostre forze dell?ordine sarebbero in grado di fronteggiare qualunque situazione ma c?? anche un elemento di attenzione, con tante persone impegnate ai seggi: metterli nella posizione di dover scegliere tra la partita e le elezioni ? una cosa che andrebbe evitata. Valuter?, dopo l?elezione del presidente della Repubblica, se formalizzare questa richiesta con una lettera alla Lega, al ministro e al prefetto?.

 
IL PARERE DELLA PREFETTURA

 

Il prefetto Giuseppe Pecoraro chiarisce: ?Ho mandato una lettera alla Lega e alle due societ?, aspetto una risposta la prossima settimana. Sono certo che troveremo certamente un accordo sull?orario e sul giorno. L?obiettivo ? mettere in sicurezza e fare in modo che la partita si svolga nella massima serenit?, soprattutto per gli spettatori e la gente comune. La finale ? una festa?. Il questore Fulvio Della Rocca avverte: ?I problemi potrebbero essere soprattutto dopo la gara. Il derby, comunque, deve essere una grande occasione di civilt??.

 

 

LE PROSSIME TAPPE

 

Tra luned? e marted?, la Lega invier? il progetto-derby alla Prefettura e tra marted? e mercoled? nuova riunione operativa dell?Osservatorio. Intanto si sta affrontando la complicata questione della vendita dei biglietti. Se l?Olimpico sar? diviso a met?, come vogliono i due club, per Lazio e Roma poco meno di 32.000 biglietti ciascuna. Se invece, come chiede la questura, ogni societ? avr? una curva e una tribuna, aumenterebbero a quasi 35.000. Da escludere la vendita libera: tra abbonati (25.000) e fidelity card (pi? di 10.000), la Roma gi? non pu? soddisfare le richieste .

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy