Il braccio destro di Parnasi: “Così abbiamo trasformato il no dei grillini in un sì”

Parla Luca Caporilli il capo della direzione Lavori e progetti del gruppo Parsitalia

di Redazione, @forzaroma

Tutto inizia, nelle parole di Caporilli, il capo della direzione Lavori e progetti del gruppo Parsitalia, a gennaio 2017 quando il tecnico plenipotenziario Luca Lanzalone arriva a Roma per occuparsi del dossier stadio: “Tra gennaio e febbraio – spiega – ho partecipato a quattro o cinque riunioni tecniche sullo stadio. Si svolgevano tutte nell’ufficio del vicesindaco Luca Bergamo, non ha mai partecipato l’assessore all’Urbanistica Paolo Berdini”.

Ad occuparsi di tutti i dettagli, a dare le indicazioni pratiche su come rivedere il progetto, era Luca Lanzalone. Per quello che mi avevano spiegato in azienda e da quello che si capiva nel corso delle riunioni, era lui il Comune di Roma». Una versione che smentisce quella del sindaco Virginia Raggi su un punto decisivo. Nelle sue dichiarazioni, la prima cittadina dice che Lanzalone, “non partecipava a riunioni tecniche sullo stadio, forse ha preso parte ad alcune di quelle politiche”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy