I limiti di Paulo preoccupano

L’allenatore prepara le partite, ma è lento e poco capace di intervenire a gioco in corso

di Redazione, @forzaroma

Quella vista a Bergamo, purtroppo, è la Roma di Fonseca, scrive Paolo Liguori su Il Messaggero nella sua rubrica ‘Curva Sud’.
Ha ottimi giocatori grande proprietà di palleggio ma poco ordine e poca resistenza e quando si predisporre a perdere soccombe, viene travolta.
L’allenatore prepara le partite, ma è lento e poco capace di intervenire a gioco in corso. Perché abbia riportato Pellegrini in mediana dopo aver visto che agisce meglio da trequartista, non si capisce.

Inoltre è lento nei cambi, fosse per lui non li farebbe mai. Anche Di Francesco garantiva più grinta, più continuità e una durata fisica di 90 minuti. Oggi Eusebio tornerà all’Olimpico e bisognerà fare molta attenzione. Fonseca a Bergamo se l’è presa con la squadra, altro brutto segno perché questi giocatori gli hanno dato più di quanto hanno avuto da lui.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy