Gli avvocati di Friedkin al lavoro. Petrachi batte la pista Januzaj

Il tycoon texano si augura di diventare il nuovo proprietario entro metà febbraio

di Redazione, @forzaroma

Niente debutto allo Stadium. E forse è meglio così: l’erede di Pallotta non si merita di vedere questa Roma, ancora impotente davanti alla Juve, scrive Ugo Trani su Il Messaggero.

Dan Friedkin ha preferito non tornare a Torino dove sarebbe stato, anche recentemente, per affari personali.  Il club, però, sta diventando suo proprio in questi giorni. Che sono quelli della svolta. Il tycoon texano si augura di diventare il nuovo proprietario entro metà febbraio, affidando un ruolo di primo piano proprio a suo figlio.

I Friedkin si sono fermati in Europa: brevi blitz tra Milano, Lugano, e soprattutto Londra dove sicuramente hanno incrociato il ceo Fienga che nell’ultima settimana è stato almeno un paio di volte nella City. I tempi di chiusura della due diligence legale sono fissati tra inizio febbraio e la metà del mese (slittata la data del 26 gennaio).

Anche se con la formula del prestito, la Roma è costretta a intervenire sul mercato. Fonseca,dopo la figuraccia di Torino, ha chiesto 2 acquisti: il sostituto di Zaniolo e uncentrocampista.Shaqirinonsi muove, Klopp lo ha blindato al Liverpool («a gennaio non va via nessuno»): restano Januzaj e Politano, il preferito di Fonseca che il Napoli tratta con l’Inter. La Roma guarda pure al dopo Dzeko.

Petrachi ha offerto all’Elche 5 milioni per Villar, mediano che piace all’allenatore. Il Galatasaray insiste per il prestito di Cetin (1 milione).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy