Gervinho, mister punti

L’ivoriano è stato titolare in 9 gare di campionato: 7 vittorie, un pareggio ed una sconfitta. Totale 22 punti dei 27 in classifica. Oggi Garcia si affiderà a lui per ripartire

di Redazione, @forzaroma

Garcia a Torino finalmente ritroverà Gervinho, quel pupillo che ha rischiato di perdere in estate. La vittoria manca da quasi un mese, dal derby vinto 2 a 0, proprio l’ultima gara giocata dall’ivoriano. Probabilmente oggi il tecnico francese lo schiererà in campo dal 1° minuto. Gervinho è stato titolare in 9 gare di campionato: 7 vittorie, un pareggio ed una sconfitta. Totale 22 punti dei 27 in classifica (media 2,4: scende a 2,2 se si conta anche la decima presenza, ma entrando in corsa). Senza l’africano dall’inizio, sottolinea Ugo Trani su “Il Messaggero“, le altre 5 partite hanno portato in dote solo 1 successo, quello contro la Juventus. Poi i 2 pari contro il Sassuolo e il Bologna e i 2 ko contro la Sampdoria e l’Atalanta.

La Roma, quando c’è lui, sa come comportarsi e come colpire l’avversario. Già 7 le reti realizzate, 6 in campionato e 1 Champions. Contro il Torino può mettere in difficoltà sia Peres che Molinaro, gli esterni del 3-5-2 di Ventura. «I giocatori hanno deciso di andare a cena tutti insieme, pur sapendo che poi ci sarebbe stato il ritiro: è un segnale molto positivo. E’ la conferma che il gruppo è unito: questa cosa mi piace tanto, anche perché solo lavorando uno accanto all’altro usciremo da questo momento delicato». Garcia ha sottolineato l’importanza della tavolata organizzata in settimana al ristorante della famiglia Florenzi a Vitinia. Gervinho è stato uno dei pochi assenti, avendo preso in precedenza un impegno che non ha poi potuto più spostare. Ma l’ivoriano ha riconquistato i compagni. In serata è atteso nella capitale Pallotta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy