Frongia boccia l’aumento cubature: “Sullo stadio la linea non cambia”

L’assessore allo Sport assicura:”Non c’è alcun vizio, o buco, nella delibera”

di Redazione, @forzaroma

Nessun passo indietro sul taglio delle cubature a Tor di Valle.  Sarebbe stata una beffa, eppure, come riporta Simone Canettieri su Il Messaggero, questa ipotesi nei giorni scorsi aveva preso a circolare perché nella delibera di revisione del progetto, varata dalla giunta Raggi, la “compensazione urbanistica” non sarebbe stata specificata con limiti precisi. E quindi avrebbe potuto essere alterata per chiedere ai privati di pagare il Ponte di Traiano, al momento senza finanziamenti.

Non c’è alcun vizio, o buco, nella delibera”, ha assicurato ieri l’assessore allo Sport, Daniele Frongia. “Mi sono confrontato con l’assessore all’Urbanistica, Luca Montuori, che me lo ha confermato. Noi andiamo avanti con gli atti amministrativi, confermando quanto abbiamo detto. Non perdiamo tempo a speculare, siamo tranquilli”, ha concluso l’assessore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy