Friedkin stringe, Pallotta attende rilanci

Friedkin stringe, Pallotta attende rilanci

La situazione per la cessione della Roma è cristallizzata da tempo. Il texano è stato per ora l’unico a farsi avanti

di Redazione, @forzaroma

Stop agli acquisti. Il diktat arrivato lunedì scorso attraverso una conference call, è la conferma indiretta di come il passaggio di proprietà sia imminente, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.

‘Imminente’ che nel linguaggio finanziario è leggermente diverso dal nostro quotidiano ed equivale almeno ad un mese. Questo è quanto trapela da Trigoria, al netto di accelerazioni o rilanci che per ora non sono all’ordine del giorno. L’unico a farsi avanti è stato Friedkin, offrendo 490 milioni, ai quali poi aggiungerne altri 85 da versare nelle casse del club come aumento di capitale. Proposta che Pallotta non ritiene sufficiente ma che non boccia perché è l’unica tangibile anche se non ancora messa nero su bianco. Step che potrebbe arrivare nei prossimi giorni.

Jim però non è convinto. Attende nuovi rilanci da parte di altri interessati e vuole capire come andrà a finire l’Europa League (in caso di vittoria, la qualificazione alla Champions porterebbe in dote 50-60 milioni) e soprattutto la partita-stadio.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy