“Friedkin chi?”, romanisti in cerca della svolta fatidica

I tifosi rivogliono la loro identità dopo gli anni pallottiani nei quali hanno perso i punti di riferimento

di Redazione, @forzaroma

Da Ostia a Tor Bella Monaca, da Prima Porta al Laurentino, la Capitale è attraversata da una domanda: Friedchi? C’è curiosità per l’arrivo di Friedkin, nuovo proprietario della Roma, scrive Romolo Buffoni su “Il Messaggero”.

I tifosi giallorossi sperano nella svolta, ma la prima richiesta non è stata portace Messi, piuttosto ridacce lo stemma quello con scritto ASR sotto alla Lupa, acronimo di Associazione Sportiva Roma sostituito con Roma per ragioni di marketing. Rivogliono la loro identità i romanisti dopo gli anni pallottiani nei quali hanno perso tutti i punti di riferimento senza vincere niente. La voglia di riscossa è già sulle spalle di Dan Friedkin. Di lui si sa che è ricco sfondato, che vende automobili, che gli piace volare e che produce film, e pazienza per tutte quelle consonanti nel cognome, ostiche al dialetto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy