Fonseca smorza l’euforia e incorona Mancini

Fonseca smorza l’euforia e incorona Mancini

Il tecnico: “Gianluca dà un equilibrio importante, è un calciatore molto intelligente tatticamente, sta facendo un lavoro importante”

di Redazione, @forzaroma

Non abbiamo vinto nulla“. Fonseca vola basso, scrive Stefano Carina su Il Messaggero. Per una notte (almeno) la Roma è terza ma il tecnico frena gli entusiasmi. “I ragazzi stanno capendo che insieme sono più forti. Dzeko, ad esempio, non ha fatto gol ma ha lavorato tanto per la squadra. La prova di Mancini? Dà un equilibrio importante, è un calciatore molto intelligente tatticamente, sta facendo un lavoro importante. Abbiamo fatto una bella partita, battuto una grande squadra, ma bisogna capire che non abbiamo vinto ancora niente. Sono tuttavia felice perché nelle difficoltà la squadra s’è ritrovata“.

Analizza la gara: “Dopo il primo rigore abbiamo smesso di pressare alto e il Napoli e ha iniziato a giocare sul corridoio sinistro. Lì serviva che Mancini si abbassasse più vicino ai difensori. Nella ripresa non ce n’è stato bisogno, abbiamo pressato meglio sulla loro prima costruzione e non abbiamo avuto problemi. Sepossiamo dare fastidio a Juve e Inter? Sono due squadre molto forti, pensiamo alla prossima gara di giovedì“.

Copertina per Zaniolo, che rivela: “Nell’intervallo Fonseca ci ha detto che il secondo tempo avremmo dovuto affrontarlo come i primi 25 minuti, noi lo abbiamo seguito. Sono felicissimo per questo periodo che sto attraversando“. Palla a Pastore, ancora una volta tra i più positivi: “Abbiamo corso un’altra volta tantissimo.Cosa è cambiato con Fonseca? Mi ha dato molta più fiducia. Ha parlato molto con me all’inizio del campionato.Ha gestito molto bene i miei allenamenti, adesso sto bene. L’errore da non commettere? Di pensare che abbiamo già vinto qualcosa“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy