Fonseca si accontenta: “Questi siamo”

Fonseca si accontenta: “Questi siamo”

Il tecnico: “È una squadra che può essere migliorata, ma non è facile avere stabilità quando ci sono continui infortuni”

di Redazione, @forzaroma

Se agli inizi di gennaio per i vertici del club la Roma era difficilmente migliorabile, adesso Paulo Fonseca si rende conto che qualcosa da cambiare c’è, scrive Gianluca Lengua su Il Messaggero, ma prima va affrontato il problema infortuni: “È una squadra che può essere migliorata, ma non è facile avere stabilità quando ci sono continui infortuni. All’inizio della stagione ne abbiamo avuti tanti e negli ultimi tempi Diawara era tra i migliori in campo e si è infortunato, così come Zaniolo“.

Non un alibi, ma una constatazione come quella legata al fatto che la Roma pur giocando l’Europa League di giovedì non abbia mai disputato una gara di campionato di lunedì: “È assurdo, i giocatori ne risentono. Scenderemo in campo tra meno di settantadue ore non capisco il perché“, polemizza il tecnico che per ottimizzare i tempi ha fatto dormire la squadra a Trigoria al rientro dal Belgio.

In realtà il club non ha chiesto lo spostamento di Cagliari-Roma perché vincolatodalpassaggiodel turno di Coppa Italia (la semifinale si giocherà mercoledì 4 marzo e non sarebbe convenuto posticipare a lunedì 2). Quando i giallorossi sono stati eliminati dalla Juve la programmazione della Lega era ormai fatta e non è stato possibile richiedere lo spostamento perché non si possono arbitrariamente giocare due partite di lunedì (ci sarà Sampdoria-Verona).

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy