Florenzi ritrova CR7 e vuole essere “all’altezza”

Florenzi ritrova CR7 e vuole essere “all’altezza”

Il capitano giallorosso ritrova il portoghese con il quale l’anno scorso ebbe un battibecco in campo

di Redazione, @forzaroma

Fenomeno, sia ad accendere una gara- quella della passata stagione – che per la Juventus non contava nulla mentre per la Roma rappresentava l’ultima speranza, poi svanita, di agganciare la Champions, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.

Fenomeno, anche nel regalare – inconsapevolmente – nuovo lustro a Florenzi, criticato per un’intera annata e riabbracciato per una notte dall’Olimpico. Ronaldo è così: quello che tocca, spesso e volentieri lo tramuta in oro.

È il 12 maggio, terzultima di campionato. Durante la ripresa,scoppia un battibecco tra Alessandro e il portoghese. Il punteggio è sullo 0-0. Gli animi si scaldano e Ronaldo risponde con un po’ di spocchia al numero 24. Si avvicina,mentre lo vede parlare con l’arbitro Massa e gli intima di stare zitto:”Sei troppo basso per parlare“.

Florenzi non la prende bene e deve essere fermato dai compagni. La rivincita però non si fa attendere: a undici minuti dalla fine sigla il gol dell’1-0, sfruttando al meglio un assist di Dzeko e sfoga la rabbia repressa con una corsa senza fine sotto la Curva Sud.

Quel gol doveva rappresentare una ripartenza. L’ennesima. Anche quest’anno, invece, Florenzi ha vissuto una stagione sulle montagne russe che più di una volta lo ha portato a pensare di andare via.

Domenica, ha un’altra chance. Spinazzola, debilitato dall’influenza, sarà pronto per la panchina. Santon è ai box. Gioco-forza tocca ancora a lui.L’avversario? Ronaldo. Sì, proprio il pluri Pallone d’Oro, quello che gli intimò di stare zitto perché era troppo basso per parlare. Ad Alessandro, l’occasione di dimostrare che l’importante nella vita, come in un campo di calcio, non è essere alti ma essere all’altezza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy