“#Famo” che ora si torni a vincere

Dopo la sconfitta di Genova stasera i giallorossi devono conquistare i tre punti

di Redazione, @forzaroma

Ma quale è la vera Roma? Quella delle trasferte vincenti dell’anno nuovo, o quella vista contro il Cesena in Coppa? Lasciamo stare di proposito la gara contro la Samp, che fa parte di un capitolo tipico di pestaggio arbitrale contro gli sfidanti ai primi posti. Un capitolo sempre aperto in Italia, sul quale bisogna fare attenzione anche questa sera.

La risposta, in ogni caso, è difficile, perché il futuro della Roma è incerto e non dipende soltanto dal campo e dal gioco. Se non fosse stato chiaro, lo è diventato grazie a Spalletti e al suo “Famo sto Stadio”, una parola d’ ordine rilanciata da Totti che è diventata il nuovo tormentone giallorosso.

Già, Totti e lo Stadio due monumenti della Roma: il Capitano non si è mai tirato indietro, in campo e fuori, soprattutto quando la Roma rischiava la sua indipendenza economica. Anche stavolta è in prima fila, ma c’è di più: in campo pochi minuti a Genova e contro il Cesena ha mostrato di essere ancora un elemento decisivo in una squadra che sembra stanca e con poche idee offensive. Spalletti deve riflettere, non soltanto oggi contro la Fiorentina, ma in vista dei prossimi eccessivi appuntamenti.

E poi lo Stadio, che può diventare uno spartiacque tra una Roma che si rilancia e un’altra che sopravvive con difficoltà. Lo capiscono i tifosi? Chissà, lo sciopero dell’Olimpico è fuori registro se la Roma rischia davvero. Sarebbe il momento che chi ama il giallo e il rosso tornasse a casa, perché c’ è bisogno di essere in tanti e farlo vedere. Basta Che Famo.

(P.Liguori/CURVA SUD)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy