È morto Scaratti, bandiera della Roma

di finconsadmin

(Il Messaggero) Francesco Scaratti, il popolare Torrimpietra, ci ha lasciato ieri all’età di 74 anni. Con la maglia della Roma, Scaratti aveva giocato 165 partite segnando 12 reti, una delle quali è rimasta nella storia giallorossa. Fu proprio lui l’autore di un gol in Polonia nei tempi supplementari della semifinale della Coppa delle Coppe contro il Górnik Zabrze, il 15 aprile del 1970, quando il regolamento dell’epoca non prevedeva che i gol segnati nei tempi supplementari valessero doppio e quindi, dopo l’1-1 dell’Olimpico, il 2-2 in Polonia con gol di Torrimpietra non fu sufficiente per la qualificazione e si dovette giocare una terza partita a Strasburgo. Dopo un ennesimo pareggio, 1-1, la Roma fu eliminata dalla monetina che fu utilizzata per l’ultima volta in competizioni internazionali.
Nato calcisticamente nel Torrimpietra, Scaratti è poi passato prima alla Roma e poi alla Romulea, debuttando in IV Serie. Viene ceduto nel 1959 al Siena dove gioca titolare in Serie C. Nel 1960 Paolo Mazza lo porta alla Spal, poi ritorna alla Tevere Roma, quindi va a Mantova poi a Verona in B e quindi di nuovo Roma, con la quale esordisce in serie A nella stagione 1967-68. Con la maglia giallorossa resta fino al 1973 venendo utilizzato in svariati ruoli. Un autentico jolly. Con la Roma gioca 6 campionati, rivestendo spesso anche il ruolo di capitano e venendo convocato anche per il campionato 1973-1974, ma il tecnico Manlio Scopigno decise di non avvalersi di lui e così Scaratti si ritirò dal calcio giocato. Con la Roma ha vinto una Coppa Italia nel 1969 ed una Coppa Anglo-Italiana nel 1972 e ha giocato, oltre alle 122 partite di campionato, anche 22 partite con 2 reti in Coppa Italia e 21, sempre con 2 gol, in competizioni europee. È stato allenatore di diverse squadre giovanili, anche nelle giovanili della Roma fino al 1994.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy