DiFra & Montella, i gemelli diversi

L’amicizia nata a Empoli, lo scudetto a Roma e domani rivali per la 10° volta. Eusebio riflessivo, Vincenzo gioviale: il passato ritorna con vista sul futuro

di Redazione, @forzaroma

Alcuni raccontano come il ruolo di Eusebio Di Francesco fosse stato determinante nell’aprire la strada per Vincenzo Montella alla Roma. Siamo all’inizio del 1999, Eusebio è già in giallorosso da un paio di anni, Vincenzo lo avrebbe raggiunto qualche mese dopo dalla Sampdoria. I due, come sottolinea Alessandro Angeloni su Il Messaggero, hanno in comune l’Empoli, vissuto da ragazzi pochi anni prima, sotto l’ala protettrice di Walter Mazzarri, quella del club toscano una delle scuole migliori per i giovani. Più che amici, i due amano definirsi fratelli.

Montella raggiunge Di Francesco a Roma e insieme arrivano allo scudetto del 2001. Entrambi hanno in comune un rapporto non troppo positivo con Capello. Una vita insieme, anche in ruoli diversi e sempre nella Roma. Perché Eusebio è stato anche team manager di Vincenzo, stagione 2005/2006.

Un derby strano e quella di domenica non sarà la prima volta si troveranno uno contro l’altro. E stavolta la partita è molto calda, perché Montella è obbligato a vincere e Di Francesco è destinato a farlo. Il tecnico del Milan attua un calcio un po’ diverso dal suo amico romanista.  Tra i due tutto è cominciato con un Lecce-Catania, novembre del 2011: esordio con vittoria per Vincenzino, primo scherzetto al suo fratello. Le partite giocate uno contro l’altro in campionato sono in tutto otto, lo score è a favore del tecnico del Milan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy