Diawara, la Roma a rischio sconfitta

I giallorossi oggi potrebbero perdere a tavolino la gara con il Verona: Amadou per errore nella lista degli under 22. Il club spera nella multa: non c’era dolo

di Redazione, @forzaroma

Già era poco un punto, figuriamoci zero, scrive Alessandro Angeloni su Il Messaggero. Ci mancava pure la partita persa a tavolino. E il rischio c’è. La prima sconfitta, quella col Verona: per una leggerezza, per un errore grave, seppur in buona fede.

Concorso di colpa con la Lega? Vedremo, ognuno dà la propria versione. Cosa è successo? Amadou Diawara, al momento della presentazione delle liste dei giocatori alla Lega (il regolamento della serie A prevede di consegnare prima dell’inizio del campionato un elenco di 25 giocatori – 17 più 4 più 4 – con un’aggiunta illimitata di under 22), è stato posizionato in quella sbagliata, ovvero è rimasto negli under come nello scorcio di campionato estivo, quando non aveva ancora compiuto i 23 (fatti il 17 luglio). A settembre doveva trasmigrare nell’elenco chiuso, invece niente. Un errore da matita blu, da sconfitta a tavolino, questo almeno prevede il regolamento.

Il Giudice Sportivo oggi studierà bene il caso e fornirà la sua sentenza, studiando anche diversità e similitudini (riportate qui a fianco) del precedente del 2016 tra Sassuolo-Pescara. La Roma – pur non facendo caccia alle streghe – sa bene chi ha commesso l’errore e sono scattate le dimissioni del segretario Pantaleo Longo, che si occupava di questioni sportive, rapporti con Lega e Figc.

La Roma proverà a difendersi nonostante il regolamento sia chiaro. Non c’è stato alcun dolo evidente, nessun tentativo di aggirare le regole, questo emerge da ambienti giallorossi.

A Trigoria, tuttavia, si aspettano una multa, proprio per pagare un errore, che non ha inciso sul risultato finale. I Friedkin non hanno certo preso bene questo imprevisto e sperano di uscirne indenni, per non cominciare con la figuraccia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy