Di Francesco, la rabbia non si placa: “Chi sbaglia ancora non giocherà più”

Il tecnico: “Alla lunga concedo a tutti una possibilità, ma come l’ho data la posso anche togliere”

di Redazione, @forzaroma

Di Francesco gioca a carte scoperte e torna sulle frasi sibilline di sabato: “Alla lunga concedo a tutti una possibilità, ma come l’ho data la posso anche togliere. A Fazio (seduto vicino a lui, ndc) posso dire tante cose in campo. Dalla postura al posizionamento oppure quando si è fatto rubare palla da Immobile. Non posso però imputargli nulla a livello mentale. I giovani devono prendere esempio da lui, non gli devo insegnare nulla su come preparare una partita”.

Poi, come scrive Stefano Carina su Il Messaggero, proseguendo nel discorso, annuncia: “La gara non si prepara in due giorni. Chi non regge questo atteggiamento non giocherà più. Parlo in generale”. La precisazione finale, convince poco. Il riferimento, infatti, sembra indirizzato per lo più alla nidiata di Trigoria che, in un paio di elementi, non gli era piaciuta negli atteggiamenti.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy