De Rossi e Manolas come da tradizione

De Rossi e Manolas come da tradizione

Il problema infortuni esiste e va preso di petto. Il capitano si ferma per un problema al ginocchio, il difensore greco per una fitta alla coscia destra

di Redazione, @forzaroma

La Roma passa da un infortunio all’altro e non è possibile far finta di niente, scrive Ugo Trani su Il Messaggero. De Rossi si arrende prima dell’intervallo. Ma è il solito fastidio al ginocchio destro, quella cisti che provoca all’improvviso l’infiammazione e quindi il dolore. Gli altri, però, sono guai muscolari. La ricaduta di Florenzi, affaticamento alla vigilia del match, ha impedito a Di Francesco di presentarsi al San Paolo con la formula in stile derby.

Nell’assedio finale Manolas, come De Rossi nel primo tempo, ha chiesto il cambio per una fitta alla coscia destra: dentro Fazio, giusto in tempo per il pari. Manolas e Florenzi si vanno ad aggiungere a Pastore (3 infortuni ai 2 polpacci), Perotti (già al 2° ko), Kluivert e Karsdorp (solo 180 minuti giocati e 3 presenze da quando è arrivato a Trigoria nell’estate 2017). Il problema esiste e va preso di petto. Perché il gruppo è in chiara emergenza in ogni reparto. Numericamente, In questa fase della stagione, la Roma soffre per la full immersion di campionato e Champions. E le assenze pesano.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy