Da El Shaarawy fino a Zaniolo, le risorse si tingono d’azzurro

Da El Shaarawy fino a Zaniolo, le risorse si tingono d’azzurro

Record di presenze romaniste nella Nazionale. Florenzi sarà l’unico romanista tra i 6 azzurri a partire dall’inizio stasera contro la Grecia

di Redazione, @forzaroma

La Roma fa il pieno allo stadio Spyros Louis di Atene, scrive Ugo Trani su Il Messaggero. Sono 7 i romanisti. Già 7, compreso Manolas, avversario della notte in cui l’Italia vuole prendere il largo vero Euro 2020. E chissà se diventeranno 8, perché nella nazionale di Anastasiadis gioca in porta Vlachodimos che qui reputano comunque il più bravo, aggiungendo che non è un caso vederlo protagonista all’estero.

Florenzi sarà l’unico romanista tra i 6 azzurri a partire dall’inizio stasera contro la Grecia. Ma nelle esercitazioni sul prato dell’olimpico sfilano anche Lorenzo Pellegrini, in ballottaggio per il ruolo di mezzala con Barella, Cristante e Zaniolo. E’ centrocampo giallorosso al completo. Ovviamente c’è El Shaarawy, il miglior realizzatore della rosa in quest’annata deprimente. E addirittura in porta vediamo Mirante che, subentrato a Olsen, è andato così bene da riuscire a prendersi in premio questa convocazione per le partite contro la Grecia e la Bosnia, pure lui nei 33 chiamati dal ct a Coverciano (ora scesi a 31 per i forfait di Spinazzola e Politano). Record per la società di Pallotta. E di questi tempi fa un certo effetto.

Pellegrini e Zaniolo, da martedì sera si uniranno a Bologna all’Under 21 di Di Biagio. In testa l’Euopeo di categoria che si giocherà in Italia. Frattesi, invece, sta spopolando con l’Under 20 al mondiale in Polonia: gol pure al Mali, ieri. E con lui anche Luca Pellegrini. Rispettivamente sono all’Ascoli e al Cagliari, ma entrambi classe 99 meritano di rientrare a Trigoria. E magari con Pinamonti, il centravanti chiesto all’Inter per inserirlo nell’affare Dzeko.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy