Cristante, il buon dodicesimo che studia da titolare coi “gradi”

Dopo il caso legato a Edin e la squalifica di Pellegrini, tocca a Bryan, “fidato” del tecnico che lo vede come prima riserva

di Redazione, @forzaroma

Bryan Cristante è pronto (come sempre), sa che contro la Juventus gli toccherà. E con tanto di fascia al braccio. Perché può essere utile per la sostituzione di Pellegrini, ma vista l’assenza di Smalling, diventa anche una possibilità per la linea difensiva. Difficile che venga schierato da trequartista, più probabile un 3-5-2 con Mayoral e Mkhitaryan davanti e, appunto, Cristante, Veretout e Villar nel trio di centrocampo. Con lo spagnolo che si alzerà più del solito per cercare l’inserimento tra Borja e Miki. Cristante sarà anche il capitano e questo è un elemento in più, ma non sarebbe nemmeno la prima volta. Bryan di fatto è il dodicesimo uomo di Fonseca, il tutto fare, scrive Alessandro Angeloni su “Il Messaggero”. Il capitano delle riserve e la riserva dei capitani. E’ l’occasione giusta per lui, agevolato anche dall’assenza di El Shaarawy e di Pedro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy