Così Gilberto ha italianizzato Rudi “L’ho visto da poco, è un uomo felice”

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – F.Pierantozzi) «Rudi? È diventato romano. L’ho visto subito, capelli lunghi, rilassato, abbronzato». A certificare la metamorfosi di mister Garcia, è il suo amico Gilberto D’Annunzio, abruzzese, proprietario della Bottega, la migliore pizzeria di Lille. Si conoscono da cinque anni, da quando Garcia sbarcò a Lille (nella foto). E’ andato a trovarlo a Roma e ha trovato «un uomo felice». «Per ora esce poco, è concentrato sul lavoro, è felicissimo della squadra».

 
Gilberto non ha mai dubitato: «Rudy è intelligente, capace di ascoltare. Ed era preparato a tutto, sapeva che la Roma lo stava seguendo, non è stata una sorpresa…». Perfino per la lingua ha anticipato i tempi. «Quando ha saputo che doveva andare a New York a firmare mi ha chiamato e mi ha detto che aveva bisogno di un corso accelerato di italiano – racconta Gilberto – era sabato sera, gli ho detto di venire domenica mattina, si è messo in una sala con una delle ragazze che lavorano qui, Olga, è sarda. Dopo un’ora e mezza di conversazione era pronto».

 
Di Lille Rudy non ha nostalgia. Le figlie sono a Parigi, la mamma a Digione. Gli amici, però, non li dimentica. Gilberto («ci siamo sentiti anche ieri al telefono») gli ha già preparato una vacanza italiana. Lo porterà in Abruzzo, sulle sue terre dove ogni tanto va con gli amici per la raccolta delle olive: «e poi tutti a mangiare in un trabocco» sulla spiaggia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy