Caso tamponi: la Lazio rischia 4 punti di penalizzazione

Deferito il presidente della Lazio e i medici Pulcini e Rodia: i 3 rischiano ora anche a livello penale

di Redazione, @forzaroma

E’ stato sentito lunedì in gran segreto Claudio Lotito dalla Procura Federale, che ha poi deferito il presidente della Lazio e i medici Pulcini e Rodia: i 3 rischiano ora anche a livello penale, come riporta Il Messaggero.

Il Pm Chinè – che accelera per portare ad una conclusione la vicenda prima della scadenza del suo mandato, a giugno – avrà ora altri 10 giorni per chiedere le sanzioni per responsabilità diretta ed oggettiva: la Lazio rischia 4 punti di penalizzazione, poi si andrà a processo.

Sotto la lente non solo le mancate comunicazioni scritte delle positività post test Uefa (compreso Luis Alberto) alle Asl, che secondo il club capitolino sarebbero di competenza del laboratorio, ma anche l’allenamento a Formello pre-Zenit, cui parteciparono Immobile, Strakosha e Leiva. Ad aggravare la situazione il fatto che gli 8 positivi (non solo calciatori) risultati ai test prima del Bruges non sono gli stessi 8 che risultano poi con lo Zenit. La procura punta il dito sulla mancata bolla e quindi sulla diffusione del contagio. Inoltre vengono contestate le mancate comunicazioni di tre positività prima del Torino.

La presenza di Immobile contro il Torino e di Anderson in lista per il match con la Juve aggravano la posizione del club: il problema nasce proprio dalla mancata comunicazione alla Asl che ha impedito alla Lazio di entrare nella quarantena soft.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy