Calcio, stretta sui controlli ma calendari confermati

Nelle ultime ore i vertici della polizia italiana hanno incontrato i dirigenti della Lega calcio per allestire i piani relativi alla sicurezza, in vista del turno di campionato che comincerà dopodomani con la sfida del Dall’Ara tra il Bologna e la Roma

di Redazione, @forzaroma

Nell’arco di cinque giorni, il mondo del calcio si è scoperto fragile. Eppure, faticosamente, ha deciso di non cedere alla paura del terrorismo. Si giocherà, insomma. Si giocherà fino a che le ragioni di sicurezza lo permetteranno. Non cambierà alcun calendario: sono ferree la Fifa e la Uefa. Così tutti i campionati d’Europa riavvieranno il motore tra domani e sabato, nella speranza di poter riannodare il filo del consueto andare quotidiano. Come riportato nell’edizione odierna de “Il Messaggero” nelle ultime ore i vertici della polizia italiana hanno incontrato i dirigenti della Lega calcio per allestire i piani relativi alla sicurezza, in vista del turno di campionato che comincerà dopodomani con la sfida del Dall’Ara tra il Bologna e la Roma. Controlli rigidi, perquisizioni, più personale a presidiare gli impianti, assoluta attenzione rivolta alla ricerca di sospetti. «Al momento non ci sono segnalazioni», ha spiegato il capo della Lega, Maurizio Beretta.

(B. Saccà)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy