Burdisso si allena: “Ho già sconfitto la paura”

di Redazione, @forzaroma

(Il Messaggero – S.Carina) Veder correre ieri Nicolas Burdisso ha strappato più di un sorriso.

Se ne avvertiva sinceramente il bisogno: tra ricorsi respinti, risultati negativi, calciatori infortunati e squalifiche a ripetizione, è toccato all’argentino riportare un minimo di buon umore a Trigoria: «Sto tornando a fare le cose che poi farò in campo – ha spiegato a Roma Channel – e senza pensare al ginocchio, nonostante un po’ di paura iniziale. Quello che sto facendo anticipa i tempi regolari, voglio iniziare la preparazione con i ragazzi ma non bisogna affrettare i tempi».

Considerazioni che confermano ancora una volta come per rivederlo completamente ristabilito bisognerà attendere la nuova stagione. Nonostante sia fuori da tempo, Burdisso continua a parlare da leader, analizzando il momento vissuto dalla squadra: «È un periodo difficile. Come risultato brucia il derby, come immagine di squadra ha deluso più la partita con l’Atalanta. Noi siamo i primi ad esser consapevoli di quando si gioca male. Quando vuoi fare bene e non ti riesce ti deprimi». (…) «Qui si sta facendo una cosa seria, grande. E cose così non si fanno in un giorno». Parole che fanno tornare in mente quelle pronunciate dal presidente DiBenedetto – «Roma wasn’t built in a day» – il 14 luglio scorso.

A proposito dell’imprenditore statunitense, ieri ha rilasciato un’intervista al sito ussoccerplays.com: «Puntiamo in alto. Il nostro primo obiettivo è vincere. Il nuovo stadio? Speriamo di venire a capo di questa situazione al più presto. L’Olimpico è meraviglioso ma è stato realizzato e progettato per le Olimpiadi».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy