“Black Friday”: giornalisti “daspati”. Rappresaglia di Pallotta e del Milan

“Black Friday”: giornalisti “daspati”. Rappresaglia di Pallotta e del Milan

Il titolo in prima pagina del Corriere dello Sport scatena tantissime polemiche

di Redazione, @forzaroma

Nelle intenzioni voleva essere “un titolo innocente, peraltro perfettamente argomentato nell’articolo”, come ha spiegato il direttore del Corriere dello Sport, Zazzaroni.

S’è rivelato invece un boomerang. scrive Stefano Carina su Il Messaggero. La Roma ha così deciso di condannare pubblicamente il titolo “Black Friday” (con le foto di Smalling e Lukaku), apparso ieri in prima pagina sul quotidiano, negando ai giornalisti che vi lavorano “l’accesso ai centri di allenamento per il resto dell’anno» e stabilendo che «i giocatori non svolgeranno alcuna attività mediatica con il giornale durante questo periodo“.

Il comunicato è stato congiunto: al club giallorosso s’è unito anche il Milan che adotterà la stessa disposizione per quanto riguarda le strutture rossonere. Non è un caso. Le due proprietà sono entrambe statunitensi e negli Usa la rigidità nell’affrontare determinate tematiche è netta.

Sulla vicenda sono intervenuti anche i calciatori interessati: “Quanto accaduto è sbagliato e insensibile. Spero che (…) si prendano le proprie responsabilità e capiscano il potere che hanno attraverso le parole e l’impatto che potrebbero avere“, il giudizio di Smalling. Duro Lukaku: “Uno dei titoli più stupidi che abbia mai visto. Così si alimenta il razzismo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy