Aggrappati alla speranza

Aggrappati alla speranza

Occorre affidarci a qualche giocatore e all’orgoglio di squadra, che ci ha salvato nel derby

di Redazione, @forzaroma

La sera del derby, un po’ stralunato, ho visto Cagliari-Inter. Peggio per me: terzino sinistro dei rossoblu, quel Luca Pellegrini, giovane talento, oggi della Juventus che lo ha dato in prestito. Al suo posto, abbiamo preso Leonardo Spinazzola, infortunato, reduce da una stagione negativa. Per un gioco di plusvalenze, abbiamo anche dato 10 milioni di conguaglio a Paratici.

Questa è la Roma oggi, con nuovi acquisti invisibili e altri (2) che magari vedremo oggi. E speriamo bene. Come avrebbe detto Marcantonio, se fosse stato all’Olimpico, “ma Petrachi e Baldini sono uomini d’onore”. Come Bruto e Cassio.

Fonseca è un’altra cosa, è nuovo ed entusiasta, ma lo erano, come lui, anche Rudi Garcia e Luis Enrique. Poi, hanno fatto la loro esperienza. Noi speriamo che a Paulo vada meglio: è riuscito a tenere Dzeko e ha una spina dorsale solida con Kolarov e Florenzi e due talenti come Lorenzo Pellegrini e Zaniolo. Speriamo in tutti loro e nel l’orgoglio di squadra, che ci ha salvato contro la Lazio. Perché non ci sono alternative: non ci sono due colori migliori del giallo e del rosso da sostenere. Nonostante Pallotta. 

P.Liguori/CURVA SUD

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy