Viviani a Bari per crescere

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport) Ormai lo hanno capito tutti, Bari compreso, ovviamente, che pescare nel prolifico vivaio della Roma conviene. In tutti i sensi. Quello tecnico:

perchè ti arriva un giocatore di qualità superiore rispetto a quella media della serie B. Quello economico: perchè in un modo o nell’altro, valorizzando il baby giallorosso (…) a fine anno male che va la Roma ti riconosce un tot per riprenderlo, oppure, magari un po’ furbescamente, puoi trattare di nuovo scucendo contante e magari un nuovo prestito o una nuova comproprietà. E’ quanto hanno fatto il Crotone per Florenzi, il Pescara per Caprari e lo stesso Bari in questo caso per Stoian mentre Crescenzi, in base ad un vecchio accordo, torna momentaneamente in giallorosso. Tutto questo è ancora più valido ed intrigante se il giocatore su cui punta il Bari si chiama Federico Viviani, 20 anni, capitano ormai uscente della Roma Primavera campione d’Italia nel 2011.

 

PRONTO– Perchè di quella fantastica nidiata confezionata da Bruno Conti e portata al successo da Alberto De Rossi, Federico Viviani è forse il giocatore su cui tutta la dirigenza romanista scommette senza remore. (…) Perchè a soli 20 anni Federico interpreta il ruolo con un’abilità e una maturità da veterano. Già utilizzato più volte in prima squadra nella Roma di Luis Enrique, perfino nei preliminari di Europa League, il ragazzo ha sempre risposto con prove convincenti anche quando (vedi il debutto in campionato, il 12 dicembre dello scorso anno) si è trovato a lottare contro i centrocampisti della Juventus. Quale banco di prova più qualificante?
INCONTRO – La strategia del Bari sembra lineare. Guido Angelozzi dovrebbe incontrare i dirigenti giallorossi, segnatamente Walter Sabatini mercoledì a Roma. Il Bari com’è noto ha riscattato la metà di Stoian per 300mila euro, ma adesso potrebbe chiedere alla Roma proprio Viviani in comproprietà, lasciando tutto Stojan alla Roma. Il giovane attaccante romeno si è fatto notare in campionato per le sue belle accelerazioni sulla fascia e anche per i cinque gol messi a segno. 21 anni, magari qualche passaggio a vuoto ma anche numeri di alta scuola. La Roma sarebbe propensa a lasciarlo un altro anno alla società pugliese che però farà di tutto per arrivare a Viviani. E per centrare l’obiettivo, oltre ad aver già restituito ai giallorossi il nazionale Under 21 Crescenzi, può mettere sul piatto della bilancia proprio la metà appena riscattata del promettente romeno.
DIFFICOLTA’- Non sarà facile centrare il bersaglio, per alcuni buoni motivi. Tra i giovani in rampa di lancio, la Roma considera Viviani sicuramente il numero uno. (…)  Viviani è richiestissimo: da mezza serie B e da alcuni club di serie A. La Roma ha interesse che il ragazzo vada a giocare con continuità e, in questo senso il Bari e Torrente possono rappresentare una garanzia.

Un altro buon motivo per cui stavolta non sarà facile chiudere facilmente con la Roma, l’esperienza che il club giallorosso sta vivendo proprio in questo periodo rispetto alle comproprietà dei suoi giovani migliori sparsi in giro per l’Italia. In particolar modo la Roma è rimasta scottata dalla posizione del Crotone su Florenzi. il club jonico ha riscattato la sua metà e ora pretende un conguaglio molto alto e altre contropartite tecniche per far tornare il giocatore nella capitale. Vero è che Florenzi è andato ogni oltre più rosea aspettativa, ma è altrettanto vero che adesso la Roma si guarderà bene dal fissare cifre irrisorie per il riscatto di un suo giovane giocatore.

IPOTESI– Per questo si potrebbe far strada l’ipotesi di un prestito secco. La Roma è sicura delle qualità di Viviani ma vuole mano libera sul suo futuro. Il Bari potrebbe accontentarsi visto che sotto il profilo tecnico tattico e anche caratteriale, il ragazzino sembra avere tutto per far bene anche in un campionato difficile come quello di serie B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy