Strootman: scudo giallorosso nato per attaccare

di finconsadmin

Luis Van Gaal, tecnico dell’Olanda ha solo parole d’elogio per Kevin Strootman: «Fuori dal campo Kevin non parla molto, ma questo dipende anche dal suo carattere» . Di poche parole, però aperto al dialogo con i tifosi, perché se sei un calciatore della generazione 2.0 non puoi sottrarti ai doveri dei social network. Lui si concede dimostrando anche il giusto pizzico d’ironia, per esempio postando quel fotomontaggio

 

Come riportato oggi dal Corriere dello Sport, il modulo di Garcia gli sta a pennello, i tifosi giallorossi lo coccolano, in molti si mangiano le mani per non essere arrivati in tempo sull’ex stella del Psv o, peggio ancora, per aver scelto altri giocatori (vero Moyes?). Lo Strootman che ha conquistato subito l’universo Roma è il centrocampista ideale, la sintesi perfetta tra forza e tecnica, l’uomo capace di alzare una diga in mezzo al campo e di rilanciare subito l’azione. Questione di fisico, innanzitutto: settantasette chili distribuiti su un metro e ottantasei centimetri d’altezza, abbastanza per spuntarla nei contrasti più duri, anche quelli aerei, ma senza pregiudicarne l’agilità. Ma anche questione di tecnica: ha il tocco del regista e non del mastino, per di più è mancino il che lo rende ancora più prezioso.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy