Stoian è di nuovo a Trigoria

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport) Lo hanno riportato a casa. Sulla durata della permanenza non ci sono ancora certezze, ma Adrian Stoian

è di nuovo tutto della Roma, dopo che il Bari aveva riscattato la metà del suo cartellino per 300 mila euro. Neanche il tempo di registrare l’operazione di una settimana fa, che il club giallorosso ha messo in atto la contromossa: il calciatore è stato valutato circa un milione di euro, il nuovo accordo è già stato confezionato.

 

IL FUTURO – Quando si tratta di giovani, con Zeman nulla si può dare per scontato: tuttavia non è da escludere che Stoian, 21 anni compiuti lo scorso febbraio, possa andare a fare esperienza ancora lontano da Trigoria. Il ragazzo d’altronde ha mercato: a Bari ha impiegato un po’ per ritagliarsi un ruolo da protagonista e forse non è una coincidenza se il periodo migliore dei pugliesi sia coinciso con la ribalta dell’esterno sinistro. Più di una squadra in serie A sarebbe pronta ad accoglierlo (Chievo e Cagliari hanno sondato il terreno) e all’estero c’è chi parla addirittura di un interessamento dello Zenit.
LA FAVOLA – In attesa di capire se davvero mister Spalletti stia pensando all’ex allievo, a Craiovita, quartiere di Craiova (Romania), i sogni di tanti adolescenti continuano ad essere colorati di giallorosso: nella terra dove è nato Stoian, la maglia della Roma è diventata l’oggetto del desiderio di molti ragazzi, che nel viaggio del loro concittadino vedono la rotta del riscatto. Lui, quando torna, non si esime dal distribuire le sue maglie e i suoi racconti. La storia parte da una sfida tra la formazione della scuola di Gheorghe Popescu e la Dinamo Bucarest: lo notò il Chelsea, fu promesso al Porto, lo prese la Roma. Raccontano, che al suo primo ritiro, giusto con Spalletti, rifilò un tunnel in allenamento a Totti. Adrian chiese scusa, arrossì e non se ne vantò mai.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy